02 - Jeweler's House

La città di Cagliari è caratterizzata da forti componenti ambientali e paesaggistiche. Fin dall’antichità ha sviluppato la sua conformazione a ridosso dei colli e in prossimità della costa, secondo uno schema insediativo che ha generato degli isolati principalmente costituiti da edifici residenziali a schiera. Le schiere si propongono quindi a risoluzione dei dislivelli e dei pendii collinari e allo stesso tempo dialogano con il complesso sistema costiero.

Nei primi anni del ‘900, nel periodo dei grandi ampliamenti urbani che hanno interessato l’Italia, nell’area del colle di Bonaria è sorto un quartiere residenziale, diventato poi una zona densamente popolata ma tranquilla ed elegante: cominciarono a sorgere principalmente residenze per l’alta borghesia cagliaritana, con edifici di ottima fattura, con stili architettonici che spaziano dal decò al neo medievale, dall’eclettico al razionalista. Sono sorti palazzi di 5 o 6 livelli fuori terra, circondati da giardini e ampi spazi verdi, gremiti da alberi ad alto fusto.

È in questo contesto urbano che si colloca la “Jeweler’s House”, una residenza che si sviluppa agli ultimi livelli di un edificio di 7 piani con terrazzo. Il palazzo, realizzato nel 2018, sorge a ridosso del lato sud del colle di Bonaria, rivolgendosi verso il mare e il golfo di Cagliari.

L’attico, circondato su tutti i lati da una terrazza, si divide longitudinalmente in due parti: la zona giorno esposta a sud e la zona notte a nord. La grande zona giorno si configura come un open space, con soggiorno e sala da pranzo sulla destra, e cucina con isola a sinistra, separata dal resto della zona giorno da vetrate scorrevoli trasparenti.

La zona notte è composta a nord ovest dalla camera padronale, con bagno e cabina armadio; da un’altra camera, sempre con bagno privato; e infine una camera per gli ospiti a nord est con bagno e salottino.

Attraverso una scala interna, collocata nel soggiorno e illuminata con luci led, è possibile scendere al piano quinto, dove si trova una dependance, con soggiorno e angolo cottura, una camera da letto matrimoniale, un bagno e due balconi.

Il committente dell’appartamento è un gioielliere; la sua professione ha rappresentato un leit motiv nella modulazione dell’ambientazione e nelle scelte compositive e materiche.

Per la realizzazione della Jeweler’s House son stati coinvolti diversi artigiani, con l’utilizzo di una diversa gamma di materiali: legno, alluminio, acciaio, gres, marmo, vetro, pelle, velluti, cristallo e intonaco. Sono state utilizzate diverse combinazioni di materiali e di finiture che, in riferimento alla professione del committente, hanno l’intento di dare una sensazione di preziosità e di creare giochi di riflessi e luci.

Le grandi lastre di gres effetto marmo Calacatta, utilizzate come rivestimento delle pareti dell’appartamento, donano morbidezza e luminosità agli interni.

Il gioco di colori degli ambienti si mantiene principalmente sulla combinazione di bianco, nero e oro; colore ripreso anche dalle venature del marmo Calacatta. Per i pavimenti è stato utilizzato un gres porcellanato a pasta bianca, coerente con l’intento di regalare una luminosità agli ambienti. Il colore nero, oltre che per alcuni arredi, è utilizzato sia nei soffitti, sia per alcune pareti e per l’isola in cucina.

Anche nelle finiture esterne è stato utilizzato il colore bianco, per mantenere la purezza formale; la grande terrazza che circonda l’attico consente di avere una visuale privilegiata sia sulla città di Cagliari, sia sul mare azzurro del Mediterraneo e sul porto turistico. L’ampiezza delle aree esterne consente la facile disposizione di zone relax con divanetti e salotti all’aperto, illuminati dai led inseriti perimetralmente nella copertura. Le vetrate trasparenti che separano gli interni dalla terrazza permettono una continuità visiva tra interno ed esterno, consentendo l’estroversione degli ambienti abitabili.

L’orizzontalità dell’ambiente del soggiorno è contrastata dall’inserimento di una parete con listelli di legno verticali dorati, mentre l’inserimento dei led lungo tutti gli ambienti amplifica i giochi di riflessi e di luci, regalando un’aura eterea e di leggerezza all’appartamento.

La ricerca della luminosità e dell’eleganza, si riflette anche nella scelta degli arredi, con l’utilizzo di tavolini in vetro e metallo, con la scelta di finiture dorate; mentre i lampadari con cristalli, presenti sia nelle zone giorno che nelle zone notte impreziosiscono ulteriormente gli ambienti della casa.


GALLERIA